fbpx

Comunicato sull’esito della riunione di oggi in merito alla questione Tonnara:

Diamo un giudizio nettamente negativo sull’esito della riunione di questa mattina tra il Prefetto, la Soprintendenza e il Sindaco di Castellammare, alla presenza anche del deputato regionale, Valentina Palmeri. La Soprintendenza ha sostenuto la posizione dei proprietari sul pagamento del ticket per raggiungere il mare, negando così ai cittadini il diritto di accesso a mare sancito dalla Costituzione e dal Codice di navigazione. Il Sindaco incoraggiato dal Prefetto si è adagiato su questa posizione, non tenendo minimamente conto delle ragioni di ben 16 associazioni e di 5.000 cittadini che chiedevano invece che venisse loro garantito il libero accesso e facendo un’indecorosa retromarcia rispetto alle sue stesse posizioni. La conferenza dei capigruppo convocata tempestivamente dal Sindaco nel primo pomeriggio ha supinamente accolto le ragioni dei proprietari aggiungendo vergogna a vergogna: non solo ha accettato il concetto che il mare di Scopello debba rimanere proprietà privata, a uso di interessi speculativi, ma ha anche accettato l’elemosina di 50 biglietto gratis per i cittadini Castellammaresi che in questo modo diventerebbero complici silenziosi della definitiva privatizzazione del mare!

Riteniamo che questa sia un’offesa Non solo alle associazioni e ai cittadini che si sono battuti in questi di certo non per risparmiare 3,50 euro ma per affermare un diritto universale.

Denunciamo l’incoerenza delle forze politiche castellammaresi che si sono piegate a questa logica subendo pressioni indebite e cedendo ai poteri forti che, a partire da certa stampa, si sono mobilitati in queste ultime settimane. Noi continueremo come prima la nostra battaglia per la difesa dei diritti di tutti.

Coordinamento Salviamo Monte INICI

Pin It on Pinterest