fbpx

Ancora vacante la poltrona lasciata libera dalla dimissionaria ex assessore Claudia Reginella, quindi giunta composta da soli tre assessori più il Sindaco. Le deleghe al momento vacanti sono Arredo Urbano, Politiche Europee, S.I.T., Edilizia Popolare, Agricoltura, Pesca e servizi Demografici: tutti settori centrali per lo sviluppo del paese.

Immaginiamo che la scelta del neo assessore rompa con il passato e non tenga conto dei soliti giochetti politici semmai della competenza. Sembra essere tornati indietro di un anno, un deja vu, quando il Sindaco applicava in modo scientifico il manuale Cencelli, dividendo in maniera esatta le poltrone libere tra le varie forze di maggioranza. Applicazione che aveva richiesto molto tempo. Sono già passati diversi giorni dalle dimissioni ufficiali da parte dell’ex Assessore Reginella e gli elementi per il sequel Manuale Cencelli – parte 2” sembrano esserci tutti: una poltrona da assegnare, una maggioranza traballante, nuovo gruppo consiliare… che si stiano cercando nuovi equilibri propedeutici alla nomina del nuovo assessore? Boh!!!

Spettatori come sempre i Castellammaresi.

Del resto non sembra ci sia fretta di riempire il posto vacante, dobbiamo dedurre quindi che Castellammare non ha bisogno di quattro assessori!!! Tre sono più che sufficienti… o l’assenza non ha provocato lacune nell’amministrazione, dato le tante (troppe!!) assenze in giunta della Reginella in questo anno.

E siccome in fondo siamo degli inguaribili sognatori ci auguriamo che il neo assessore venga scelto non tanto per il gruppo politico a cui appartiene, quanto per le competenze nelle materie di cui si dovrà occupare. Ma purtroppo il passato non ci da buoni esempi. A Febbraio avevamo criticato la riassegnazione delle deleghe assessoriali (http://www.cambiamenti.biz/riassegnazione-delle-deleghe-agli-assessori-di-castellammare/) che sembravano uscite da un sorteggio; siamo molto curiosi adesso di sapere il nome che il Sindaco Coppola tirerà fuori dal cilindro.

Pin It on Pinterest