fbpx

In occasione dell’ultimo Consiglio Comunale il gruppo consiliare Cambiamenti si è fatto promotore di tre iniziative. La prima mozione vedeva la modifica di una vecchia ordinanza sindacale che prevedeva l’abolizione di un senso unico nella via Ferrara, nei pressi della scuola Pascoli, durante la giornata del sabato. Proposta motivata dal fatto che non si svolgono più, da quest’anno, attività scolastiche in questa giornata e che nelle vicinanze proprio il sabato viene allestito il mercato comunale; la mozione aveva quindi lo scopo di snellire il traffico veicolare e decongestionare la zona. Mozione bocciata da tutta la maggioranza. Tra le motivazioni più “interessanti” quella secondo cui la gente si confonderebbe a seguire delle regole durante la settimana e il sabato no…. Meglio seguirla sempre e introdurre un bel divieto di sosta lungo tutta la via Ferrara (a discapito di condomini e attività commerciali) ed istituire un bel doppio senso di marcia permanente.

La seconda mozione aveva ad oggetto la riqualificazione del lungomare spiaggia Plaia mediante la riorganizzazione degli stalli blu, l’installazione di docce a pagamento, la realizzazione di aree fitness, arredi floreali e aree giochi per i bambini, il tutto finanziato mediante l’installazione di vele pubblicitarie, l’aumento previsto di posteggi a pagamento e dal ricavato dei gettoni delle docce. Mozione bocciata. Anche in questo caso le motivazioni della bocciatura sono state “interessanti”. Tra le più quotate quelle secondo cui l’iniziativa è un “libro dei sogni” o, meglio ancora… proposta bellissima ma economicamente insostenibile….

Evidentemente non eravamo a conoscenza dell’impennata dei costi della vernice blu!!!!
E siccome i proverbi non sbagliano mai… non c’è due senza tre! E infatti anche la terza mozione è stata bocciata. Con questa i Consiglieri di Cambiamenti proponevano di acquisire la strada provinciale 63 ( che collega la SS187 a Scopello) e includerla nel sistema viario comunale.

Così facendo il comune avrebbe potuto iscriverla al piano triennale delle opere pubbliche e quindi renderla candidabile per finanziamenti per la manutenzione del manto stradale, intervenire su di essa con dei limitatori di velocità o autovelox, creare delle piste pedonali e/o ciclabili a salvaguardia dell’incolumità delle molte persone e dei turisti che percorrono a piedi o in bici quella strada ogni giorno in estate; agevolare l’iter burocratico di chi deve effettuare interventi edili a ridosso della strada e, non in ultimo, avere un sistema viario comunale organico e omogeneo. Bocciata! Meglio non prendersi questa gatta da pelare e dare a turisti e pedoni un po’ di brivido, un’esperienza adrenalinica da viaggio avventura.

Per carità una proposta può essere anche bocciata, e questo lo accetteremmo di buon grado se le motivazioni fossero concrete e non superassero, come invece è accaduto giovedì, il senso del ridicolo.
Ritentate la prossima volta Consiglieri di Cambiamenti! Anzi per dirla con le parole del Presidente del Consiglio… “non perdete la voglia di proporre iniziative e di portare all’attenzione del Consiglio atti propositivi e idee nuove” Stia sereno Presidente!!! A Cambiamenti non mancano né la voglia né, men che meno le idee!!!
Non ci manca il senso di responsabilità per il compito e la fiducia che ci sono stati dati, ma soprattutto non ci manca l’ostinazione nel pretendere l’eccellenza per Castellammare.

Questa è la differenza sostanziale (o forse sarebbe meglio dire astrale) tra noi e questa maggioranza consiliare a volte imbarazzante e mediocre che sta costringendo il paese a volare basso.

Pin It on Pinterest